martedì 5 novembre 2013

Doc Rossese di Dolceacqua Superiore Posaù 2010 Maccario Dringenberg






Estremità occidentale della Riviera di Ponente, al confine con la Francia, più precisamente con il dipartimento delle Alpi Marittime, a cavallo tra Val Crosa e Val Nervia.
Il Posaù è, dei tre crus di Maccario, attualmente, il più celebrato (gli altri sono il Luvaira e lo storico Curli, fresco new entry). Il vigneto - un anfiteatro a 250 metri s.l.m. - di oltre un ettaro, con esposizione sud-est, è formato sia da piante vecchie, tra 50 e 70 anni, che giovani, allevate ad alberello.

Il bouquet è molto sfaccettato. Si va dal frutto - intense note di lampone e ciliegia, agrume e ribes – al vegetale – alloro e ginepro, menta e macchia mediterranea – con sentori di pepe, suggestioni di roccia marina e tanta balsamicità.

Al palato è corposo, tuttavia davvero equilibrato e complesso. La bocca, regala eleganza, dimostrandosi pienamente coerente con il profilo olfattivo. Un frutto croccante ed una fine nota speziata, caratterizzano un sorso appagante e convincente, al cui interno, la componente marina assume un ruolo di spicco. Ottima freschezza e tannino garbato, completano questa esperienza gustativa, molto persistente, con sensazioni retronasali balsamico-salmastre.



Nessun commento:

Posta un commento